Cosa visitare nei dintorni

Città e luoghi della Toscana a meno di un'ora d'auto

Consigliamo attrattive per bambini e i ragazzi:

Museo di Storia Naturale della Certosa di Calci Il museo ospita una delle gallerie di cetacei più grandi d’Europa, con scheletri di balena integrali, collocata in un suggestivo attico dell’ex monastero da cui si ha una visuale sul territorio circostante.

A Collodi si trovano il Parco di Pinocchio ispirato all’omonimo libro di Carlo Collodi. La Butterfly House - una serra riscaldata in cui sono libere di volare centinaia di farfalle originarie delle zone tropicali o equatoriali; il Giardino della Villa Garzoni - imponente spazio verde settecentesco, ricco di fontane, statue e giochi d’acqua.

Giardino Zoologico di Pistoia è un parco di 7 ettari di estensione e circa 400 animali. Vengono organizzate attività divertenti, come la merenda per gli animali con lo staff del parco aperta ai grandi e ai piccini!

Parco Preistorico dei Dinosauri a Peccioli offre le ricostruzioni di dinosauri a grandezza reale, un’occasione per una passeggiata gradevole e un viaggio a ritroso nel tempo, e per trascorrere una giornata spensierata tra la natura e la preistoria.


VINCI, terra di Leonardo (a soli 3 km)

A Vinci, consigliate le visite al Museo Leonardiano che ospita una sezione dedicata agli studi di ottica e un’ampia raccolta di modelli in legno delle macchine leonardesche all’interno del Castello dei Conti Guidi, la Biblioteca Leonardiana e il Museo Ideale Leonardo da Vinci. Stupenda la passeggiata che da Vinci conduce alla casa natale di Leonardo ad Anchiano e da qui, volendo, si può proseguire oltre fra bellissimi panorami di olivi e lecci millenari.


Il MONTALBANO (a soli 3 km)

Chi voglia fare brevi spostamenti in auto, magari avventurarsi in una gita in mountain bike, oppure in escursioni a cavallo potrà scoprire le cittadine ed i borghi non distanti dal nostro Agriturismo.

L’area protetta del Montalbano si estende per 16.000 ettari a nord del Comune di Vinci ed abbraccia paesaggi vari e di notevole interesse (botanico, geologico, antropico e fotografico).

Percorrendo i numerosi sentieri pedonali dell’area si incontrano oliveti, vigneti, terrazzamenti, boschi di castagni, lecci, antichi insediamenti contadini. Consigliata l’escursione lungo la Strada Verde che collega Vinci con la Casa Natale di Leonardo.


CERRETO GUIDI (a soli 5 km)

Da visitare a Cerreto Guidi la Villa Medicea, voluta da Cosimo I dei Medici nel 1556 come residenza di campagna e di caccia, e che oggi ospita il Museo storico della Caccia e del Territorio. Interessante anche il Museo della Memoria Locale, in cui si trovano testimonianze delle attività tradizionali del territorio e della storia locale. Riserva Naturale del Padule di Fucecchio (a 10 km)


PADULE DI FUCECCHIO (a 10 km)

Il Padule di Fucecchio costituisce la più grande palude interna italiana con una estensione di circa 200 ettari. Sono possibili diversi itinerari, percorribili a piedi o in mountain bike per l’osservazione naturalistica e degli uccelli migratori. Molto consigliato l’itinerario “Le Morette” (accesso libero) e l’itinerario “Righetti” (accesso solo con visita guidata).


PISTOIA (a 24 km)

Piazza del Duomo è il cuore della città e la sede dei monumenti più importanti: Palazzo Pretorio, il Battistero e la Cattedrale di San Zeno.
Il Palazzo Pretorio era la sede del tribunale cittadino e conserva affreschi e la storia secolare di Pistoia; il Battistero di San Giovanni in Corte è una costruzione a pianta ottagonale in marmo bianco di Carrara e in marmo verde di Prato; la Cattedrale di San Zeno è una meraviglia dell’arte romanica, con sovrapposizioni architettoniche e pittoriche di periodi successivi.
Al suo interno si trova l’Altare argenteo di San Jacopo realizzato, fra 1287 e 1456. Il Museo Civico, che rappresenta l’intera storia artistica della città.


PRATO (a 33 km)

Il Duomo di Prato è dedicato a Santo Stefano, edificato in stile romanico nei secoli XII-XIII e ampliato nel XIV sec. con l’aggiunta della gotica crociera. Il Museo dell’Opera del Duomo conserva importanti opere e si trova nel medievale palazzo Vescovile, vicino al Duomo. Piazza del Comune con al centro una copia della Fontana del Bacchino, di Fernando Tacca, l’originale è nell’atrio del palazzo Comunale. Sulla piazza si affaccia il palazzo Pretorio dei sec. XIII-XIV, al suo interno ha sede la Galleria comunale. Castello dell’Imperatore, un’imponente costruzione a forma quadrata eretta per volere di Federico II tra il 1237 e il 1248. Il Museo del Tessuto, situato negli ambienti restaurati dell’ex cimatoria Campolmi, all’interno della cinta muraria medievale della città. Il Museo d’Arte contemporanea Luigi Pecci, che si trova nella parte sud-est della città.


CERTALDO  (a 34 km)

Il borgo medievale è uno dei più suggestivi della campagna toscana, noto e amato non solo per la sua particolarità estetica e architettonica ma anche per aver dato i natali a Giovanni Boccaccio.
La parte più interessante del comune è sicuramente Certaldo Alto perché è la perfetta conservazione del tessuto urbanistico medioevale, con le sue vie strette e le piccole piazze sparse qua e là; se si escludono i lavori di ristrutturazione che hanno avuto come oggetto Palazzo Pretorio nel XV secolo.
Ulteriore testimonianza di questa caratteristica è la mancanza di una grande piazza nel centro storico, mentre al suo posto vi troviamo una lunga e larga via (via Boccaccio).


FIRENZE  (a 38 km)

Conserva un eccezionale patrimonio d’arte. Uffizi, la più selezionata pinacoteca del mondo; la Galleria Palatina, con le pitture dei “secoli d’oro”, il Bargello, con le sculture del Rinascimento; il Museo di San Marco, con le opere dell’Angelico; l’Accademia, le Cappelle Medicee e la Casa Buonarroti, con le sculture di Michelangelo; i Musei Bardini, Horne, Stibbert, Romano, Corsini, la Galleria d’Arte Moderna, il Museo dell’Opera del Duomo, degli Argenti, delle Pietre Dure.

Insigni monumenti segnano le tappe della civiltà artistica fiorentina: il Battistero con i suoi mosaici; il Duomo con le sue sculture; le chiese medioevali con i cicli di affreschi; i palazzi pubblici e privati – Palazzo Vecchio, Palazzo Pitti, Palazzo Medici-Riccardi, Palazzo Davanzati; la Certosa; nel Museo Archeologico è conservata una ricca documentazione della civiltà degli Etruschi.


LUCCA  (a 48 km)

Il modo migliore per partire alla scoperta di Lucca è guardarla dall’alto. Si può fare salendo sulle sue possenti mura, sulla Torre Guinigi o affrontando i 207 scalini della ancora più alta Torre delle Ore. Da questi punti si ammira uno splendido panorama sui tetti della cittadina toscana.

Piazza dell’Anfiteatro racconta nel nome cosa c’era in questo spazio occupato oggi da una delle più belle piazze di Italia. La Chiesa di San Michele, detta anche del Foro, sorge nel luogo dove c’era il centro dell’antica Lucca. I due assi principali, Via Fillungo e Via San Paolino, oggi strade di shopping e socialità, ricalcano i decumani romani. Da visitare anche il Duomo di Lucca, le chiese di San Michele e San Frediano e il Museo Nazionale di Villa Mansi.


SAN GIMIGNANO (a 48 km)

San Gimignano è sicuramente da annoverarsi tra i borghi medievali più famosi e conosciuti della Toscana; certo è che definirla ‘perla’ è riduttivo per la sua bellezza e poesia.
Per la caratteristica architettura medioevale del suo centro storico è stato dichiarato dall‘UNESCO patrimonio dell’umanità.
San Gimignano è soprattutto famosa per le circa sedici torri medievali che le hanno valso il soprannome di Manhattan del medioevo. Torre del Podestà, detta la Rognosa, che è alta 51 metri, mentre la più alta è la Torre Grossa, di 54 metri.
Da non perdere il dettagliato e fornito ‘Museo della Tortura’.


PISA (a 60 km)

La città di Galileo Galilei, vanta una storia millenaria che vede il suo maggiore splendore all’epoca delle Repubbliche Marinare. Nota in tutto il mondo per la sua “Torre Pendente”, straordinario monumento che esalta la quadrilogia di piazza del Duomo (Torre Pendente, Duomo di Santa Maria Assunta, Battistero di San Giovanni e il Camposanto Monumentale) viene dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1987 e ribattezzata da Gabriele D’Annunzio “Piazza dei Miracoli” .

Si possono ammirare anche la Piazza dei Cavalieri con il Palazzo dell’Orologio e la famosa “Torre della Fame”, il Palazzo della Carovana e la Chiesa di S.Stefano dei Cavalieri. 

VOLTERRA  (a 61 km)

La città, celebre per l’estrazione e la lavorazione dell’alabastro conserva un notevole centro storico di origine etrusca con rovine romane ed edifici medievali come la Cattedrale ed il Palazzo dei Priori sull’omonima piazza.
Di particolare interesse: il Duomo in stile romanico, il battistero di San Giovanni, edificato nella seconda metà del Duecento. Il Palazzo dei Priori: sorge in Piazza dei Priori e fu edificato nel 1246.
La Fortezza Medicea: è formata da due fortificazioni unite da una cortina muraria. La rocca più antica presenta una torre a pianta semiellittica L’ Anfiteatro Romano: venne riportato in luce negli anni cinquanta da scavi archeologici condotti nella località di Vallebuona.


VIAREGGIO (a 71 km)

Viareggio è un bellissimo angolo di sabbia in Versilia, conosciuta principalmente per il Carnevale, per il mare e per la musica di Puccini. Un paesaggio che infonde pace con le montagne sullo sfondo; la spiaggia della Lecciona, una bella spiaggia ancora selvaggia dove è possibile assaggiare il miele di mare.

Viareggio è anche luogo di cultura questo grazie alla presenza delle sue belle Ville Liberty. Villa Borbone, è una villa dedicata all’amore perché fu punto di incontro fra Carlo Ferdinando e la sua amante fiorentina. Un grandissimo viale alberato vi condurrà ai giardini della villa su cui si affaccia la Cappella che risale al 1849.


SIENA  (a 81 km)

Siena è un luogo ricco di storia e di arte, ma anche di forti tradizioni, legate principalmente alle contrade ed al celebre Palio di Siena. Luogo internazionale di cultura quali l’ Accademia Musicale Chigiana, l’ Università per Stranieri, l’ Accademia dei Fisiocritici e quella degli Intronati.

Nel cuore della città si trova la meravigliosa Piazza del Campo, uno dei luoghi simbolo di Siena. Piazza del Campo ospita, il famoso Palio di Siena. Nella Piazza potrete ammirare la Fonte Gaia. Tra i palazzi affacciati su Piazza del Campo non potete perdervi il Palazzo Comunale e la Torre del Mangia.

La Libreria Piccolomini, dedicata a Papa Pio II. Il Museo dell’Opera del Duomo è uno dei più antichi musei privati.